in

Problemi digestivi in gravidanza: consigli

Problemi digestivi in gravidanza
Problemi digestivi in gravidanza

Durante la gravidanza capita spesso di incorrere in problemi digestivi di varia natura che, anche se fastidiosi, in realtà non sono motivo di preoccupazione. I problemi di natura digestiva si verificano solitamente nell’ultimo trimestre della gravidanza e tendono a scomparire dopo il parto. Per alleviare comunque i fastidi dati dalla cattiva digestione è però fondamentale osservare alcune piccole regole per vivere con maggiore serenità il periodo della gestazione. Ecco i consigli da seguire:

Alimentazione corretta durante la gravidanza

Curare l’alimentazione è fondamentale per non avere disturbi digestivi durante il periodo della gestazione. E’ soprattutto consigliato di evitare i cibi piccanti e gli alimenti troppo elaborati che possono rivelarsi pesanti da digerire. Una corretta alimentazione prevede anche di mangiare poco e spesso masticando lentamente per favorire la digestione.

[blockquote author=”” style=”2″]Leggi anche: Prenatal: spedizione gratuita e buoni sconto[/blockquote]

E’ anche opportuno non bere troppo durante i pasti ed evitare le bevande alcoliche che fanno aumentare l’acidità gastrica. Inoltre, è preferibile non assumere bevande troppo calde o troppo fredde e ridurre il consumo di cibi che possono fare aumentare la secrezione acida come: tè, caffè anche decaffeinati, cioccolato, bevande gassate, spezie, cipolla, aglio, cannella e altri alimenti ricchi di grassi. Naturalmente è bene anche evitare il fumo di sigaretta, abiti stretti in vita e coricarsi almeno tre ore dopo l’ultimo pasto serale.

La posizione nel letto per ridurre i problemi digestivi

Anche la posizione nel letto può aiutare a ridurre i problemi di natura digestiva: infatti, è consigliabile non dormire in posizione supina e nemmeno di fianco sul lato destro, in quanto i succhi gastrici possono raggiungere più facilmente l’esofago e provocare anche bruciori intensi. Per alleviare l’acidità di stomaco, si può anche ricorrere a delle sostanze naturali che hanno proprietà digestive, come ad esempio la liquirizia. Questa radice ha un effetto benefico in quanto protegge la mucosa intestinale e ha una forte azione antinfiammatoria.

[blockquote author=”” style=”2″]Leggi anche: Come addormentare il bambino[/blockquote]

Tra le sostanze naturali vanno bene anche gli infusi di luppolo, l’argilla e la menta, ottimi per trattare i disturbi gastrointestinali. Infine, è anche utile l’estratto di succo di mela, i cui acidi organici favoriscono la produzione di succhi digestivi. Questi consigli, che riguardano l’alimentazione e le norme comportamentali, devono anche essere associate ad un clima di serenità e ad uno stile di vita tranquillo e senza stress, fattori indispensabili che inducono la gestante a vivere questo periodo particolare della vita con dolcezza e cfon la piena consapevolezza di diventare mamma.

crosta lattea dei bambini

Cos’è la crosta lattea dei bambini?

Come allattare una coppia di gemelli

Gemelli in arrivo? Preparati così