,

Parto cesareo: affrontalo con serenità

Il parto cesareo dovrebbe essere utilizzato per salvare la vita sia alla mamma che al proprio bebè in determinate situazioni considerate a rischio. Molto spesso però viene utilizzato anche se non ricorrono specifiche esigenze mediche. Quando non ricorrono situazioni mediche che lo ritengono opportuno questa tipologia di parto viene programmato, ovvero è la mamma a scegliere come partotire. Le ragioni sono le più varie anche se un ruolo fondamentale è occupato dalla paura di affrontare un travaglio complicato.

Vivere in serenità la propria maternità.

Molte donne scelgono di partotire con il cesareo pensando che possa essere più semplice rispetto a quello naturale e meno traumatico. Però questa non deve essere la motivazione fondamentale altrimenti viene sminuita la funzione principale che è quella di essere utilizzato in situazioni fisiche e mediche particolari.

In linea generale, i dottori incoraggiano le future mamma a partorire in modo naturale se durante la gravidanza non ci sono stati particolari problemi o se non ci sono patologie gravi. Ciò nonostante molte pazienti scelgono questa soluzione perchè molto emotive o per evitare di sentire il dolore. Prima di fare questa scelta, però, bisogna valutare se rappresenta effettivamente la strada più semplice. Anche se non si affrontano i dolori del travaglio, occorre dire che il cesareo è un’operazione chirurgica e come tale comporta un periodo di ricovero superiore rispetto al parto naturale, solitamente di 4 o 5 giorni.

Leggi anche: Cos’è il parto indotto?

Chi pensa che sia un intervento indolore si sbaglia, in quanto dopo l’intervento il dolore è forte e la guarigione è molto più lenta. Dopo aver avuto il parto cesareo occorre seguire alcune precauzioni per accelerare la guarigione: prima di sei settimane occorre evitare di guidare perchè frenate brusche potrebbero risultare pericolose, non bisogna sollevare pesi tranne il proprio bambino o praticare attività sportive.

Lo stesso periodo di attesa di sei settimane è consigliabile anche per iniziare ad avere rapporti sessuali. Per chi poi desiderasse avere un altro bambino bisogna aspettare almeno un anno per fare in modo che la ferita possa rimarginarsi completamente. Qualunque sia la tua scelta l’unica cosa che conta veramente è di vivere con tranquillità e serenità il periodo della gravidanza e avere come obiettivo primario il benessere del vostro bambino che vi riempirà il cuore di gioia.