,

Lavori domestici che puoi fare in gravidanza

È perfettamente normale, durante una gravidanza, ritrovarsi improvvisamente a combattere con dubbi e paure che pochi mesi prima non esistevano nemmeno nella nostra mente. Nonostante sia importante, per una futura mamma, prendersi cura di se stessa e del proprio bambino, evitando un eccessivo affaticamento o attività troppo stressanti, è bene tuttavia imparare ad affrontare la maternità con razionalità e con uno spirito positivo.

Essere incinta non vuol dire essre malata! Confrontarsi con altre donne che vivono la vostra stessa esperienza potrà aiutarvi a sentirvi meno sole nelle vostre paure e a capire dove sia effettivamente il confine tra abitudini da evitare e attività che invece possono essere rese compatibili con il vostro stato fisico.

Lavori domestici, si o no?

Uno dei temi maggiormenti dibatutti tra le future mamme riguarda la possibiltà o meno di svolgere i lavori domestici in gravidanza. La paura più grande, del tutto comprensibile, è quella di sottoporre il fisico a livelli di affaticamento tali da poter sfociare in complicanze per la propria salute o per quella del bambino.

Leggi anche: Campione omaggio Huggies Bebè

Tuttavia, in assenza di particolari complicazioni o diversi consigli da parte del proprio medico, non esiste alcuna valida motivazione per cui una donna incinta debba rinunciare a svolgere le quotidiane operazioni di pulizia e cura della casa. Anzi, mantenere la propria quotidianeità durante la gestazione è uno step fondamentale per vivere questo delicato momento della propria vita con maggiore serenità.

Con i cambiamenti orminali a cui una donna è sottoposta nei mesi della maternità, tuttavia, non bisogna sottovalutare dei piccoli accorgimenti che possono aiutare a svolgere i lavori domestici con facilità e senza creare inutili stress alla futura mamma.

E’ importante, ad esempio, soprattutto nel corso del primo trimestre, ascoltare il proprio corpo e non sforzarsi di compiere un’azione solo perchè si è sicure che fino a poche settimane prima sarebbe stato possibile svolgerla senza particolari problemi. Pulire i pavimenti o le superfici di casa utilizzando detergenti aggressivi o dall’odore troppo forte, ad esempio, può improvvisamente diventare un’azione estremamente fastidiosa, soprattutto se si soffre di nausee o di generale spossatezza.

Se in qualunque fase della gestazione doveste rendervi conto che i soliti detergenti diventano difficilmente tollerabili dal vostro corpo, in particolare, sostituiteli con altri piu’ naturali e dall’odore piu’ delicato. Il sapone di marsiglia,ad esempio, assicura una pulizia impeccabile su ogni superficie, anche dopo averlo diluito molto al fine di renderne meno stucchevole l’odore.

Leggi anche: Ferro in gravidanza: ecco perchè ne hai bisogno

Con l’avanzare dei mesi, inoltre, anche il fisico subisce importanti modifiche. Con la crescita della pancia, specialmente nell’ultimo trimestre, può diventare davvero difficile chinarsi per pulire superfici basse (o semplicemente il pavimento) o rassettare la casa. Inoltre, mano mano che il ventre diventa più voluminoso, il baricentro corporeo tende a spostarsi, rendendo la postura della donna progressivamente sempre meno stabile. Per ragioni di sicurezza, dunque, è decisamente sconsigliato arrampicarsi su scale, cambiare tende, attaccare oggetti su pareti alte e così via.

E’ bene dunque, anche in gravidanza, mantenere inalterate, per quanto possibile, le proprie piccole abitudini quitidiane al fine di affrontare questo meraviglioso e unico periodo della vostra vita con la massima naturalezza e sernità. Tuttavia, è importante non essere incoscienti e rendersi conto dei propri limiti. Le faccende di casa sono un’ottima stregia per scaricare lo stress ma…. Sempre con moderazione!

Leggi anche: Come riconoscere le perdite da impianto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *