, ,

Lavoretti di Natale per bambini

Con l’arrivo delle feste natalizie tutti siamo pervasi da una voglia febbrile di decorare. La porta di casa, l’albero, il camino, la ringhiera e qualsiasi altro elemento che si presti ad essere addobbato per il Natale. Ecco alcuni lavoretti per bambini da fare insieme ai genitori per pregustare la gioia delle feste natalizie.

Gli alberelli di panno.

Comprate dei fogli di pannolence piuttosto rigidi nella tinta che preferite. Il bianco, il verde, il rosso e l’oro sono quelli più indicati per il Natale. Adesso disegnate su un foglio di cartoncino insieme ai vostri bambini la sagoma di un albero di natale, ma anche quella di una stella o di una campana andranno benissimo.

Ritagliate poi con cura i disegni e poggiate la sagoma di cartone sul foglio di panno. Non vi resta che tracciare il bordo del disegno sul pannolence. Ripetete l’operazione tante volte così da formare decine e decine di lavoretti di panno.

Una volta ottenute le decorazioni non dovrete far altro che forare ognuna di queste sulla sommità e sul fondo. Ci aggancerete nell’estremità superiore uno spago ed in quella inferiore due pezzettini di metallo che facciano rumore. Ogni decorazione può essere usata singolarmente o insieme alle altre, legate da un unico spago, a mo’ di festone.

In nessuna casa può mancare la coccarda natalizia sulla porta di ingresso. Tra i lavoretti da fare con i bambini, il più utile è sicuramente questo.

Leggi anche: Lavoretti estivi per bambini

Coccarda natalizia

Per realizzare questa decorazione serve innanzitutto un disco di polistirolo. Se ne trovano parecchi in commercio e di diverse dimensioni, ma potete ottenerne uno anche riciclando un pezzo di polistirolo già prensente in casa. Prima di procedere alla decorazione della coccarda natalizia, legate attorno ad essa uno spago dorato in modo che si possa appendere.

Adesso, per decorarla, vi serviranno foglie, bacche e aghi di pino. Se preferite, però, potrete acquistare del materiale sintetico che durerà di più e potrà essere facilmente reperito nei negozi. L’importante è eseguire un lavoro ricco. Non vi devono essere buchi o parti vuote. Il materiale sintetico è dotato di aghi fatti apposta per infilzare il polistirolo, altrimenti è consigliabile usare della colla se si usano elementi naturali.

Per la decorazione, conviene iniziare dal muschio o dalle foglioline, per ricoprire tutta la coccarda. Sopra a questo strato poi si applicherà una gran quantità di bacche rosse o pungitopo ( è anche possibile fabbricare le bacche tingendo di rosso delle palline di polistirolo ). Qualche ghianda marrone servirà per dare più personalità alla nostra coccarda.

Leggi anche: Raccolta punti Plasmon 2015 con premi Mustela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *