,

Enuresi: il problema della pipì a letto

Il problema della pipì a letto è detto “Enuresi” ed è una fase in cui, prima o dopo, passano almeno il 10% dei bambini di età compresa fra i 4 ed i 15 anni, con un picco di incidenza nei bambini al di sotto degli 8 anni. L’enuresi è un’involontaria perdita di urina in una età in cui il controllo della vescica dovrebbe essere già stato raggiunto. Nei bambini, solitamente è visto come un problema a partire dai 5 anni di età.

Perchè i bambini fanno la pipì a letto?

Un bambino che bagna il letto di notte, non lo fa certamente per sua volontà: non è un capriccio e neppure un dispetto. Ma allora qual’è la causa dell’enuresi?

La pipì a letto può essere ereditaria: se uno dei due genitori ne ha sofferto durante l’infanzia, il vostro bambino avrà il 40% di probabilità di riscontrare lo stesso problema. Se entrambi i genitori ne hanno sofferto, la percentuale sale addirittura al 70%!

Lo stimolo notturno della pipì, arriva direttamente dalla nostra vescica; per noi adulti è facile svegliarsi in piena notte con il bisogno di fare pipì. Nei bambini che soffrono di enuresi, spesso lo stimolo di svegliarsi per andare in bagno ancora non arriva, ma questo non ci deve allarmare: crescendo imparerà!

Un’altra causa della pipì a letto potrebbe essere dovuta ad un sonno pesante; lo stimolo dalla vescica al cervello parte correttamente, ma il bimbo dorme in modo profondo non riuscendo così a svegliarsi in tempo. Sono tutte cause naturali e molto diffuse nei bambini; non dobbiamo allarmarci per questo, ma attendere ancora un pò.

Come comportarsi con il bambino?

Il bambino che ha un problema di enuresi fa la pipì a letto in modo del tutto involontario e vive questi episodi con profondo imbarazzo. Non sgridatelo ma cercate di essere comprensivi e di incoraggiarlo. Cercate di non farlo sentire in colpa, perchè colpe non ne ha!

Come evitare la pipì a letto?

Esistono dei piccoli trucchetti per aiutare il nostro bambino ad affrontare questo problema con serenità; a volte, le ridotte dimensioni della vescica, possono essere la causa di questo imbarazzante problema. Durante il giorno, provate a far allungare i tempi di svuotamento della vescica al vostro bambino. Pian piano la vescica diventerà più elastica e riuscirà a trattenere più urina durante la notte.

Prima di andare a letto, fate sempre fare la pipì al bambino in modo che si corichi con la vescica completamente libera; inoltre, almeno un’ora prima di andare a letto, cercate, se possibile, di farlo bere poco.

Un’altro valido aiuto può arrivare dalle mutandine assorbenti per la notte. Drynites vi offre la possibilità di ricevere un campione omaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *