, ,

Creare con la cartapesta: lavoretti per bambini

Come tutte le mamme sanno bene, non sempre è possibile uscire per accompagnare i bambini al parco e lasciarli scatenare con i giochi da fare all’aperto. Spesso, quindi, ci si ritrova a doversi inventare qualche simpatico passatempo da fare in casa. Una soluzione davvero divertente è rappresentata dai lavoretti in cartapesta, un’occupazione che stimolerà la creatività dei più piccoli, tenendoli piacevolmente impegnati… per diversi giorni.

Lavoretti per bambini… con l’aiuto delle mamme

I lavoretti in cartapesta favoriscono lo sviluppo della manualità e rappresentano un passatempo coinvolgente e senza costi eccessivi. Infatti, per cominciare a realizzare qualche piccola “opera d’arte”, basterà munirsi di fogli di giornale, colla vinilica, pennelli e colori a tempera, oltre a un oggetto che faccia da base al nostro lavoro.

A questo scopo, un’ottima soluzione è rappresentata dai palloncini, che garantiscono facilità di lavorazione e la possibilità di creare una ricca varietà di oggetti.

Possiamo dividere la creazione di un lavoretto di questo tipo in due fasi: una dedicata alla preparazione della base del lavoro, e un’altra fase in cui dare sfogo alla propria creatività.

La prima fase è identica per qualsiasi lavoretto: bisogna innanzitutto gonfiare un palloncino fino alle dimensioni dell’oggetto che si desidera creare. Successivamente, dopo aver ritagliato i fogli di giornale in pezzetti di circa 3-5 cm per lato, si preparerà una piccola bacinella con la colla vinilica diluita in acqua (2 parti di colla e 1 parte di acqua).

Leggi anche: Lavoretti di Natale per bambini

Ogni pezzetto di carta andrà bagnato completamente nella soluzione e incollato sul palloncino, ripetendo tale operazione fino a ricoprire completamente la superficie di quest’ultimo. E’ consigliabile creare tre strati sovrapposti di pezzetti di carta, per garantire maggiore robustezza al prodotto finito. Eventuali grinze della carta vanno eliminate passando con un pennello sopra la carta ancora umida, per farla aderire alla superficie del palloncino. Una volta terminate queste operazioni, bisogna lasciare asciugare il tutto per 1-2 giorni.

Parola d’ordine: creatività!

Una volta asciugata la base, è arrivato il momento… di scatenare la fantasia! La piccola palla di carta, infatti, si presterà alle più svariate soluzioni: con l’aiuto di colori e pennelli, essa potrà diventare un uovo pasquale, una maschera di carnevale, una zucca di Halloween o mille altre cose ancora.

Il nostro “palloncino rivestito” è ideale per creare oggetti originali per qualsiasi tipo di festa o anche solo per creare un giocattolo originale per far divertire i piccoli.

Si potrà creare, ad esempio, uno spaventoso ragno, lasciando dipingere al bambino tutta la carta di nero, aiutandolo a disegnare una faccia e a ritagliare ed incollare delle zampe. Oppure, tanti piccoli palloncini potranno diventare delle uova da decorare con mille colori.

Ma sono possibili soluzioni anche più articolate, se il lavoro viene seguito da un adulto. Ad esempio, se nella fase di preparazione si ha cura di ricoprire di pezzetti di carta solo una metà del palloncino, il risultato finale sarà un contenitore tondeggiante (dopo aver fatto scoppiare il palloncino!), che potrà essere usato come portagiochi, o come caschetto da decorare, o ancora come portadolcetti da indossare a tracolla la notte di Halloween… E voi, cosa inventerete? Suggeriteci le vostre idee!

Leggi anche: Lavoretti estivi per bambini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *