,

Cos’è l’ecografia morfologica

Durante la gravidanza, le donne sanno quanto sono importanti e al tempo stesso emozionanti le ecografie. Oggi, però, parleremo dell’ecografia morfologica, uno degli esami più utili durante la gestazione.

Cos’è l’ecografia morfologica e quando farla?

L’ecografia morfologia può essere di due livelli. Quella di primo livello si effettua tra l’ottava e la decima settimana di gestazione e serve a misurare il feto per stabilire la data presunta del parto, riconoscere alcune patologie, stabilire se ci sono malformazioni o anomalie nella crescita. Questo tipo di esame si effettua semplicemente con una sonda poggiata sull’addome.

Quella di secondo livello, invece, deve essere eseguita da un operatore esperto con degli apparecchi specializzati. La morfologica di secondo livello può essere eseguita tre la diciannovesima e la ventiduesima settimana con la sonda appoggiata sull’addome.

In alcuni casi, ad esempio se il bambino è posto in basso, l’esame deve essere completato con una ecografia transvaginale, tramite quindi una piccola sonda inserita all’interno della vagina.

Leggi anche: Come riconoscere le contrazioni

La morfologica è molto importante, perchè consente di scoprire eventuali malformazioni del feto. Gli organi presi in esame sono: la testa su cui si fa un esame approfondito del profilo, della conformazione degli occhi e delle varie parti del cervello; la colonna vertebrale per accertare l’assenza di malformazioni alla spina dorsale; la cassa toracica e i relativi organi interni; il cuore che viene analizzato dettagliatamente in ogni parte; il corretto funzionamento e sviluppo degli arti inferiori e superiori; le pareti dell’addome e l’analisi del cordone ombelicale per verificare che il feto abbia il giusto apporto nutritivo.

Oltre a questi esami vengono controllati anche la quantità del liquido amniotico e la posizione della placenta.
Un’altro esame, che però non è di routine, è quello della misurazione del collo dell’utero. Questo esame è molto utile per la prevenzione dei parti pre-termine, infatti viene svolto solo alle pazienti a rischio.

Quanto è attendibile e quanto è sicura?

Questo tipo di esame permette di riconoscere il 60% della malformazioni, ma non è attendibile al 100%. Secondo alcuni medici alcune anomalie non possono essere riconosciute perchè troppo presto. L’esame è totalmente sicuro per il feto se svolto da personale qualificato, quindi non c’è da preoccuparsi.

E voi avete già eseguito quest’esame? Raccontateci la vostra esperienza!

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *