,

Controlli medici per lei (e per lui) prima di cercare una gravidanza

L’attesa di un bambino è un’emozione enorme. E’ la felicità dei futuri genitori, ma non tutti sanno che, prima di concepire, in alcune circostanze in particolare, è bene fare delle visite mediche sia per lei che per lui prima di cercare una gravidanza.

Controlli medici consigliati sia per lui che per lei

Come già accennato l’esigenza di fare degli esami preliminari per lei ma anche per lui, sono consigliati in ogni caso, ma nello specifico essi si rivelano praticamente fondamentali se, uno o entrambi gli aspiranti genitori presentano dei casi in famiglia di malformazione oppure di malattie congenite che potrebbero essere trasmesse anche al bambino.

Naturalmente, grazie al controllo e ai vari esami del sangue che andrebbero fatti, le eventualità di problemi al feto sarebbero molto ridotti se non addirittura pari a zero. Proprio per questo motivo è necessario che vengano svolti gli esami sia per lei che per lui. Si tratta di una azione preventiva che potrebbe rivelarsi utilissima e fondamentale per conoscere anche lo stato di salute di entrambe le parti (sottopeso, sovrappeso, glicemia alta o bassa e via dicendo).

Leggi anche: Come rimanere incinta in tempi brevi

Ma vediamo, nello specifico quali sono i controlli medici che devono essere fatti:
La prima in ordine di importanza è la consulenza ginecologica che, tra l’altro dovrebbe essere regolare anche se non si è in procinto di provare ad avere un bambino.

Un ulteriore esame fondamentale è quello sugli anticorpi antieritrociti sulla compatibilità di una mamma con sangue Rh negativo con un feto che potrebbe avere un sangue Rh positivo.

Molto importante l’esame sul virus della rosolia che permette di capire se la mamma è immune alla rosolia, una malattia gravissima poiché potrebbe danneggiare il feto.

Inoltre da ricordare anche l’esame sull’emocromo, il test di Simmel ovvero la resistenza osmotica eritrocitaria, bisogna effettuare anche le visite mediche per il Pap test che controlla lo stato di salute e la mancanza di infezioni nel collo dell’utero. Il test di Simmel è indicato anche per lui se la donna risulta positiva allo stesso test.

Naturalmente tutti gli esami necessari dovranno essere effettuati anche da lui per avere la certezza di potere affrontare una gravidanza in maniera totalmente serena.