,

Come fare il bagnetto a un neonato

Quando hai finalmente il tuo bambino fra le mani, dopo quei lunghi 9 mesi di attesa, vieni assalita da una marea di emozioni ma anche da tantissimi dubbi! E’ del tutto normale trovarsi in difficoltà con un neonato, soprattutto se è il nostro primo figlio.

Mamme, quanti dubbi all’inizio!

I primi giorni della nostra nuova vita insieme ad un neonato sono sempre pieni di dubbi e di domande: ogni quanto devo cambiare il pannolino? Quando devo fare il bagnetto al bambino? Come faccio a capire i suoi pianti?

Non dovete sentirvi “incapaci”: il rapporto fra genitori e figli si costruisce nel tempo e con la conoscenza, giorno dopo giorno insieme.

Come fare il bagnetto ad un neonato

Uno dei dubbi più grandi che assale i neogenitori è quello del bagnetto: ci troviamo fra le mani un corpicino così piccolo e così fragile…. che abbiamo quasi paura di romperlo! Non dovrete preoccuparvi se vi sentirete impacciati inizialmente; con il passare dei giorni arriverà l’esperienza e maneggiare il vostro bambino diventerà sempre più semplice e naturale.

Per fare il bagnetto al vostro bebè, potrete utilizzare le vaschette apposite che trovate in commercio. Se non ne avete una, riempite una bacinella grande abbastanza da contenere il vostro bambino.

Leggi anche: Come evitare l’arrossamento da pannolini

La temperatura dell’acqua: uno dei dubbi che assale le mamme ed i papà è la regolazione della temperatura dell’acqua per il bagnetto. La temperatura dovrebbe essere molto vicina a quella del nostro corpo: non troppo calda e non troppo fredda. La temperatura ideale è di 37/38 gradi.

Le vachette per bagnetto: le vaschette per il bagnetto dei neonati disponibili in commercio (le puoi acquistare anche online su Prenatal) permettono alle mamme di appoggiare delicatamente il bambino tenendo la testa alta e di immergerlo parzialmente nella vasca, tenendo le mani libere. In questo modo possono lavarlo con facilità e dedicare qualche minuto al gioco al bebè.

Il bagnetto insieme: se non vi sentite ancora sicuri, fate il bagnetto immergendovi nella vasca insieme al vostro bambino. I neonati adorano sentire il contatto della pelle con la mamma e stare insieme a mollo nella vasca contribuirà a rafforzare il legame che vi lega dal momento del concepimento. Appoggiate il bambino a testa in sù sul vostro petto. Sarà un’emozione dolcissima!

Come lavare il neonato: la pelle dei neonati è molto delicata. Per la loro pulizia è indicato l’utilizzo di una spugnetta di mare, che accarezza la pelle con dolcezza senza graffiare la loro delicata cute. Come detergente è possibile acquistare dei prodotti specifici per neonati, che hanno la caratteristica di essere molto delicati.

Come asciugare il bambino: tenete sempre a portata di mano un asciugamano morbido per avvolgere il bambino. E’ importante evitare colpi di aria fredda ed utilizzare asciugamani o accappatoi per neonati. La loro pelle è molto delicata e va trattata con molta cura per evitare arrossamenti.

Il momento migliore per il bagnetto: sia per i grandi che per i piccini, il momento ideale per fare il bagnetto è la sera. Stare un pò a mollo nell’acqua è un rito che rilassa la mente ed il corpo. Un bagnetto serale aiuterà il neonato a dormire meglio!

Se il bambino piange: se il bambino, a contatto con l’acqua piange, assicuratevi che la temperatura sia di 37/38 gradi e che la temperatura della stanza sia di almeno 20 gradi. Ricordate inoltre che per lazvare un neonato bastano pochi minuti; non occorre tenerlo a mollo per molto tempo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *