,

Come evitare l’arrossamento da pannolini

Quando si hanno dei bambini piccoli uno dei problemi più frequenti per le mamme è l’arrossamento da pannolini. Eppure bastano pochi accorgimenti per dare un immediato sollievo alla pelle del vostro bambino.

Come riconoscere l’arrossamento da pannolino

Se al momento del cambio notate una certa irritabilità e insofferenza, se la pelle presenta delle chiazze e dei brufoletti allora siete di fronte al problema comune dell’arrossamento da contatto con il pannolino. La pelle di un bambino è molto delicata e sensibile, l’esposizione prolungata con feci ed urine, l’aderenza al pannolino e lo sfregamento sono la causa principale di queste fastidiose irritazioni.

Rimedi efficaci per l’arrossamento da pannolini

I pediatri consigliano alle mamme non solo di cambiare spesso il pannolino, ma anche di evitare quelli più aderenti, un segreto per contrastare gli arrossamenti è di mettere del cotone tra la pelle e il pannolino. E’ importante lasciare libera la pelle durante la notte e detergerla con acqua tiepida utilizzando un sapone neutro, dell’amido di riso o olio di mandorle, sono invece controindicate le salviette a base di alcol. Non dimenticate di massaggiare la pelle con l’olio di calendula o una crema a base di zinco.

Bambini più felici: come prevenire l’arrossamento

Occorre sempre usare il buon senso nella scelta del pannolino, dei prodotti naturali per l’igiene, avendo molta cura di asciugare le pieghe della pelle con un asciugamano di cotone senza strofinare. E tu quale altro rimedio conosci per evitare l’arrossamento?