,

Come cambia il seno in gravidanza

Già durante il primo trimestre di gravidanza, potresti notare alcuni cambiamenti nel tuo corpo. Uno dei primi segnali di gravidanza in corso che il nostro corpo ci trasmette, è una variazione che riguarda proprio il seno.

Molte donne vanno letteralmente fiere di questo cambiamento ed esibiscono con entusiasmo il seno e la pancia più floridi che mai!

Come cambia il seno in gravidanza?

Uno dei primissimi segnali di gravidanza per molte donne è una particolare tensione sul seno; questo diventa più duro e sodo e, in alcuni casi, arriva addirittura ad aumentare di taglia già a partire dal 2/3 mese di gravidanza.

In generale, le donne che avvertono tensione al seno nel primo trimestre di gestazione trovano che il seno sia anche leggermente dolente al tatto. Le vene inoltre diventano molto più visibili e l’areola generalmente tende a diventare più scura. Questo accade perchè il seno si prepara, fin da subito, ad essere la principale fonte di alimentazione del bambino che portiamo in grembo. Insomma, si prepara fin da subito ad affrontare l’allattamento.

Leggi anche: Gravidanza: quando fare la prima ecografia?

Il seno aumenta: attente alle smagliature!

Il seno, a partire dal 3° mese di gravidanza in poi, il seno tenderà ad aumentare di alcune taglie. In questo periodo è molto importante prestare particolare attenzione alla cura del nostro décolleté per evitare di ritrovarsi a fine gravidanza piene di smagliature.

Dopo ogni doccia ricordatevi di spalmare sulla pelle del décolleté una buona crema idratante ed elasticizzante: aiuterà la pelle e diventare più elastica e ad affrontare senza strascichi l’aumento di taglie. Utile per nutrire a fondo una pelle particolarmente secca è l’olio per il corpo, acquistabile anche nei supermercati o negozi specializzati.

Intorno al 5° mese di gravidanza, potresti notare delle piccole fuoriuscite di latte: si tratta in realtà del colostro ed è una cosa assolutamente normale che capita a molte donne in dolce attesa.

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *