,

Addio ciuccio. Come togliere il ciuccio al bambino

La maggior parte degli esperti sconsigliano l’utilizzo oltre i tre anni del ciuccio, tuttavia non sempre è facile riuscire a toglierlo ai propri figli. Per cui ecco alcuni rimedi per riuscire nell’impresa.

Come eliminare il ciuccio

Per i nostri figli è una consolazione e in età infantile è fondamentale prima della nanna o anche all’ingresso della scuola materna. Pertanto non solo non è semplice togliere il succhietto al bambino ma farlo anche all’improvviso più risultare traumatico per il proprio figlio. E’ consigliabile quindi non farlo sparire o prendere il giro il proprio figlio rispetto i propri amici. Cosi come il momento di eliminare il ciuccio non deve coincidere con altri momenti come l’eliminazione del pannolino.

Per cui è chiaro che si deve partire da in maniera graduale. Una tecnica molto valida è quella di dire al proprio figlio di prestarlo al folletto o al cane cosi da iniziare a diminuire il suo utilizzo. Non sempre funziona la scusa del prestito, per cui ognuno dovrà inventare la propria favoletta per un distacco graduale. Naturalmente prima di iniziare dovrà essere d’accordo tutta la famiglia, poiché sicuramente all’inizio vostro figlio si lamenterà e potrebbe piangere in maniera significativa, per cui non dovete ritornare sui vostri passi e tutta la famiglia dovrà appoggiarvi senza in qualche modo dare indicazioni di ritornare indietro. Frasi del tipo “Poverino, ma daglielo poi riproverai”, sono solo controproducenti e rischiano di rendere più lunghi i tentativi successivi.

Leggi anche: Come tenere occupati i bambini in estate

Un ulteriore modo per convincere i propri piccoli a lasciare la loro amata tettarella in lattice potrebbe essere quello di coinvolgerli in attività che gli piacciono e nella quali potrete iniziare a dire che poiché sono “attività da grandi” vanno fatte senza il loro amato ciuccetto. I piccoli sono spesso attratti dalla sfida e dalle cose da grandi, per cui non dovreste avere difficoltà ad iniziare a convincerli a lasciarlo.

Dopo il primo periodo di distacco graduale potrete alla fine farlo sparire completamente. Sicuramente ci potrebbero essere alcuni momenti in cui vi verrà chiesto ma non demordete ed in un paio di giorni vostro figlio si dimenticherà della sua esistenza e non vi chiederà più la tettarella in lattine o ciucciotto.

Leggi anche: Consigli per la nanna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *