,

Abbronzatura neonati: ecco come proteggerli

Sei da poco diventata mamma, ma con questo caldo desideri solo correre al mare in cerca di refrigerio? Anche con un neonato puoi passare qualche ora in spiaggia: basta proteggere adeguatamente la pelle delicata del tuo bebè!

La pelle delicata dei neonati

La pelle dei neonati è differente da quella di un adulto. I bebè hanno uno strato di pelle molto più sottile degli adulti ed i pigmenti di melanina sono presenti in numero esiguo rispetto ad un adulto. Per questo è importante proteggerli adeguatamente dai dannosi effetti che potrebbero derivare dai raggi solari.

Creme solari per i neonati

Se vuoi passare qualche ora in spiaggia con il tuo bebè, è importante proteggerlo fin da subito, prima di recarti in spiaggia. Prima di partire, applica su tutto il corpo del bambino una crema solare a schermo totale o con protezione superiore ai 50+. Sono le più indicate per un bambino piccolo.

Nell’applicare la crema, ricordati di spalmarla su tutto il corpo: non dimenticare il naso, la fronte, le orecchie ed i palmi delle mani e la pianta del piede. Ogni centimetro di pelle dovrà essere ben protetto.

Leggi anche: Come proteggere i bambini dalle punture di zanzara

In spiaggia: ombrellone, cappellino e tanta crema!

Quando sei in spiaggia, apri subito l’ombrellone e proteggi il bambino con un cappellino. Inoltre, ricordati di applicare spesso la crema solare a protezione solare e tieni sempre sotto controllo la pelle del bambino.

Nelle ore centrali (dalle 11 alle 16 circa) evita di stare comunque in spiaggia, magari facendo un riposino nella pineta vicina alla spiaggia.Cerca di preferire le prime ore del mattino e quelle del tardo pomeriggio per andare al mare. La protezione non è mai troppa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *